Diaframma e nido ristretto

Le nuove tecniche, per migliorare l’allevamento delle api
Regole del forum
Prima di postare leggere sempre le "Istruzioni per l'uso" e utilizzare il tasto "cerca" in alto a destra di ogni pagina. Grazie per la collaborazione.
Rispondi
Avatar utente
davzil
Pupa
Pupa
Messaggi: 170
Iscritto il: 21/01/2012, 20:06
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Torino

Diaframma e nido ristretto

Messaggio da davzil » 22/10/2019, 14:14

Ciao a tutti!!!!
c'è qualcuno di voi che usa la tecnica del nido ristretto?
Il diaframma da usare è di tipo normale (quello che si acquista normalmente) o va modificato?
Perchè ho letto che deve essere a chiusura totale nella parte superiore e aperto dalla metà inferiore in giù...

Grazie a tutti
Ciaoooooo

Avatar utente
BjHorn
Pupa
Pupa
Messaggi: 193
Iscritto il: 02/05/2015, 17:09
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Cilento

Re: Diaframma e nido ristretto

Messaggio da BjHorn » 23/10/2019, 8:31

Le mie arnie da 10 sono tutte ristrette a 9 o anche 8 telai, per tutta la stagione.
Lo faccio per aver maggiore libertà di "azione" quando le visito, essendo lo spazio, una volta rimosso il diaframma, maggiore, e per permettermi di fare alcuni tipi di trattamenti (se necessario) che richiedano il blocco della regina (blocco verticale) o utilizzo di telai per il trattamento col formico.
Il restringimento del nido di solito si effettua nella stagione invernale, togliendo i telai che non sono presidiati dalle api, anche se sull'utilità dell'operazione ho qualche dubbio, infatti non lo faccio per questo motivo.
Se la famiglia sta bene ed è forte, il restringimento per tenerle "calde" è totalmente inutile, e non c'è miglior "diaframma" di un telaio di scorte.
Quindi bisognerebbe capire tu perchè le vuoi stringere, e in ogni caso il diaframma dovrebbe avere le stesse misure di un normale telaio, per evitare che ci siano zone troppo escluse che potrebbero attirare condensa o ospiti indesiderati.

Avatar utente
davzil
Pupa
Pupa
Messaggi: 170
Iscritto il: 21/01/2012, 20:06
Sesso: Maschile
Apicoltore per: Hobby
Località: Torino

Re: Diaframma e nido ristretto

Messaggio da davzil » 23/10/2019, 8:37

BjHorn ha scritto:
23/10/2019, 8:31
Le mie arnie da 10 sono tutte ristrette a 9 o anche 8 telai, per tutta la stagione.
Lo faccio per aver maggiore libertà di "azione" quando le visito, essendo lo spazio, una volta rimosso il diaframma, maggiore, e per permettermi di fare alcuni tipi di trattamenti (se necessario) che richiedano il blocco della regina (blocco verticale) o utilizzo di telai per il trattamento col formico.
Il restringimento del nido di solito si effettua nella stagione invernale, togliendo i telai che non sono presidiati dalle api, anche se sull'utilità dell'operazione ho qualche dubbio, infatti non lo faccio per questo motivo.
Se la famiglia sta bene ed è forte, il restringimento per tenerle "calde" è totalmente inutile, e non c'è miglior "diaframma" di un telaio di scorte.
Quindi bisognerebbe capire tu perchè le vuoi stringere, e in ogni caso il diaframma dovrebbe avere le stesse misure di un normale telaio, per evitare che ci siano zone troppo escluse che potrebbero attirare condensa o ospiti indesiderati.
no...io intendo la tecnica di restringere il nido appena prima delle grandi fioriture (in Piemonte acacia, castagno ecc...) per verticalizzare l'alveare...
non è questione di caldo o freddo...

Rispondi